<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=649080218611404&ev=PageView&noscript=1" />

Posa su ghiaia, erba, massetto con colla o sopraelevata?


Il progetto EVO_2/E™ Mirage ti mette a disposizione un set di soluzioni per la posa di pavimenti adatte a ogni terreno e superficie - indoor, outdoor e gardening - per garantirti la massima versatilità applicativa. Inoltre, qualsiasi sia la superficie da rivestire, il gres porcellanato EVO_2/E™ richiede i medesimi sistemi di posa dei materiali comuni per l’outdoor.

Posa in appoggio con erba

posa pavimenti esterno su erba

È la posa ideale per chi vuole creare camminamenti, aree barbecue o gazebi in mezzo al verde: il posizionamento a terra di EVO_2/E™ ha la funzione di preservare il manto erboso, consentendo di viverlo senza rovinarlo con pesi o calpestii.

Posa in appoggio su ghiaia o sabbia

posa pavimenti esterno su ghiaia

La posa su ghiaia permette di mantenere inalterato il drenaggio del terreno, attraverso la fuga tra le lastre, consentendo il deflusso delle acque in falda. Questa soluzione di posa è ideale anche negli interventi dove non è possibile una pavimentazione definitiva.

Posa su massetto con colla

posa pavimenti esterno su massetto

È la posa ideale per rivestire aree carrabili in esterno, parcheggi auto, rampe di garage, essendo la superficie posata estremamente resistente sia ai carichi dinamici che a quelli concentrati. Sono necessari i giunti dilatazione e le fughe tra le lastre devono essere riempite con stucco cementizio.

Posa sopraelevata

posa pavimenti esterno sopraelevato

Il pavimento sopraelevato per esterni sfrutta il sistema tradizionale dei pavimenti flottanti, o sopraelevati. Grazie a questo sistema è possibile rendere ispezionabile, in qualsiasi momento, l’impiantistica installata sotto il piano di posa.

 

 

Guarda i video tutorial


ATTENZIONE

  • Le pavimentazioni da esterno posate a secco in quota sono soggette all'azione del vento, con il rischio di sollevamento delle lastre. il produttore raccomanda di far verificare l'idoneità del sistema di posa in quota da un tecnico abilitato in base alla normativa locale vigente ed alle condizioni d'uso, al fine di evitare il rischio di danni a persone e cose.
  • Una lastra ceramica posata su un sistema sopraelevato può rompersi per impatto qualora un oggetto pesante cada sulla stessa da una certa altezza, con il rischio di seri danni per chiunque possa sostare o transitare sulla piastrella stessa. il mancato rispetto delle istruzioni fornite dal produttore relative alla posa su sistemi sopraelevati può provocare seri danni alla persone.
  • Per maggiori informazioni e raccomandazioni di posa si rimanda al nostro sito nostro catalogo Evo 2/e 20mm.
     

NOTA

Quando l’applicazione delle lastre in 20 mm. prevede l’utilizzo del prodotto ceramico in termini strutturali, si raccomanda al progettista e/o committente una attenta valutazione dei requisiti del progetto in relazione alle caratteristiche tecniche delle lastre. in particolare, al fine di evitare il rischio di danni a persone o cose il produttore raccomanda:

  • se l’applicazione prevede la posa sopraelevata, tenendo conto che una piastrella potrebbe rompersi in seguito alla caduta su di essa di un corpo pesante, verificare anticipatamente la destinazione d’uso specifica e attenersi alla tabella istruzioni di posa sopraelevata di seguito riportata ove, in determinate condizioni, è prevista l’applicazione di un rinforzo sul retro della piastrella (rete plus o acciaio zincato) fornito dal produttore;
  • con riferimento alla pavimentazione posata in quota, con qualunque sistema di posa a secco, rispettare le specifiche normative e condizioni d’uso locali riguardanti, tra l’altro, a titolo esemplificativo, l’azione del vento, il carico strutturale, le azioni sismiche, ecc.;

Il mancato rispetto delle raccomandazioni soprariportate possono portare ad un utilizzo improprio del prodotto e causare eventualmente gravi danni a persone o cose.